Marzamemi: Festival Internazionale del Cinema di Frontiera




Arte e cultura, Siracusa | Ambra Bonaiuto | 6 luglio 2010 alle 01:22

n120710961275164_7441
Dal 23 luglio al 31 luglio 2010, la piazza di Marzamemi (Siracusa) si trasformerà nella sala cinematografica, a cielo aperto, più grande e più a Sud d’Europa.

L’antico e affascinante borgo marinaro, amato da registi, come Tornatore, Taviani, Salvatores, Brandauer ecc. che lo hanno utilizzato come set per i loro film, ospitera’ per il decimo anno consecutivo il
Festival Internazionale del Cinema di Frontiera, una manifestazione cinematografica ideata e diretta da Nello Correale e promossa ed organizzata dal Cinecircolo Baia delle Tortore.

Una manifestazione culturale che conferma la sua vocazione internazionale, che quest’anno presenta:

In concorso film provenienti dall’ Argentina, dal Messico, dall’ Iran, dal Mali, dal Kazakhstan, dall’ Europa, che hanno fatto incetta di premi nei maggiori festival del mondo, ma che hanno avuto difficoltà ad incontrare in Italia il pubblico che meritano.

30 film fuori formato e documentari che arrivano dalle frontiere calde del mondo come l’Iraq, il Kirghizistan e la Palestina.

Una significativa retrospettiva del cinema di Maurizio Nichetti, autore – attore che ha saputo esplorare più di altri le frontiere interne al linguaggio cinematografico, passando in modo magico dal vero al cartoon.

Un omaggio ad un produttore e distributore del cinema indipendente di qualità: quest’anno verrà premiato per la sua attivita’ Valerio de Paolis, per la BIM, che sarà presente con alcuni film del suo catalogo.

Giovani autori provenienti da Romania e Tunisia parteciperanno ad un Workshop sul cinema digitale organizzato dal Cinecircolo Baia delle Tortore che si terrà a Pachino durante le giornate del Festival. Una occasione importante di incontro con giovani cineasti italiani.

Un omaggio a Vitaliano Brancati, con la proiezione del film Anni Difficili di Luigi Zampa, presentato dalla figlia Antonia Brancati.

Una rassegna di cinema e musica, un appuntamento tra i più seguiti, che vedrà la presenza di molti artisti – musicisti che presenteranno i loro film documentari, come Faccia di Terra di Vinicio Capossela e che daranno vita a jam sessions che segneranno le serate cinematografiche. Tra questi Rita Botto, Roy Paci, Nina Zilli, Bonafede con Franco Maresco e tanti altri.

Incontri di autori con il pubblico: le chiacchiere sotto il fico, che quest’anno vedranno personaggi, autori cinematografici, scrittori e giornalisti di varia provenienza, affrontare i temi cari al nostro festival. Uno di questi incontri si svilupperà come un piccolo laboratorio e vedrà la presenza del giornalista, esperto di musica, Alberto Dentice e il musicista composer Carlo Siliotto, (che da anni lavora a Los Angeles e che alterna il suo lavoro tra grosse produzioni, a piccoli film indipendenti) affrontare i confini e le frontiere della musica per il cinema.

Il festival quest’anno compie dieci anni e per l’occasione verrà verranno proiettate alcune pellicole per bambini, veri protagonisti del nostro futuro. Una rassegna di film per ragazzi, un augurio al festival, pensando agli spettatori dei prossimi dieci anni che verranno.

Inoltre fino all’1 agosto si svolgerà  il CON-CORTO FESTIVAL,  che proporrà di inserire il concorso all’interno di una manifestazione culturale di ampio respiro che, partendo dal cinema e dalle riflessioni ad esso ispirate, attraverso la partecipazione di ospiti di spessore, saprà discutere di temi importanti quali religione, tolleranza, interculturalità, confronto, politica, partecipazione cittadina e senso civico. Il CON-CORTO FESTIVAL è rivolto ai registi e filmaker italiani e stranieri, agli istituti scolastici, associazioni e società che hanno prodotto cortometraggi.

Per partecipare al concorso dei cortometraggi basta scaricare il seguente bando

http://www.cinemadifrontiera.it/?category_name=&lang=it

Tags: , , , ,

Ti è piaciuto questo articolo? CONDIVIDILO!


Sicilia su Facebook: ti piace? Sottoscrivi il nostro feed RSS

Citycool su Facebook





Articolo scritto da Ambra Bonaiuto

Ambra Bonaiuto Ambra Bonaiuto Ambra Bonaiuto, dal 2008 si occupa di promozione culturale, valorizzazione del territorio e management degli eventi. Dal 2010 a oggi è presidente dell'Associazione Culturale E-Ludo Lab con lo scopo di realizzare eventi e formazione nell'ambito dei media digitali con particolare riferimento al mondo del videogioco. L'arte, il territorio e la tecnologia l’hanno sempre affascinata in tutte le loro forme. Il suo sogno è quello di valorizzarli rendendoli fruibili a tutti con nuove concezioni ed eventi che attirino le persone e le coinvolgano allo stesso tempo.
Sito: http://www.e-ludo.it


Lascia un commento